Ricordo del collega Giovazzi Cernaz

0
225
RICORDO DEL COLLEGA GIOVANNI CERNAZ

Cosa ricordiamo delle persone quando ci lasciano?
Ognuno di noi ricorda cose differenti in base al proprio vissuto e alla propria sensibilità.
Ma ci sono elementi comuni nei ricordi, caratteristiche salienti, e sono quelle che mettono tutti d’accordo e permettono di definire le persone care nella loro essenza.
E le caratteristiche principali di Gianni sono senza dubbio la sua gentilezza, la sua riservatezza, la determinazione, e il suo sorriso benevolo e sincero.
Ognuno di noi ricorderà questi suoi tratti, e sono quelli che più ci mancheranno.
Gianni mancherà anche nel lavoro, la sua professionalità per cui si è sempre contraddistinto in ogni ruolo e in ogni fase della vita lavorativa. I primi anni da infermiere quindi coordinatore infermieristico di sala operatoria, il suo impegno e disponibilità per l’attività agli albori del collegio IPASVI, ora ordine professionale. L’evoluzione professionale verso il ruolo dirigenziale non lo ha mai distolto dall’esercitare in prima linea e in ogni momento ed ottenere il meglio dai collaboratori.
Gianni era una “bella persona” da ogni punto di vista, capace di insegnare e di imparare, e di aiutare sempre; ci lascia tante cose belle, compresi i ricordi, a cui possiamo aggrapparci e con cui possiamo lusingarci/coccolarci, ma senza cedere troppo alla malinconia, senza scomporci, rimanendo come era lui, elegante e discreto.

NESSUN COMMENTO